Image Alt

All About Mikey

Alla scoperta del Portogallo-L’ardua scelta Pt.1

AVVERTENZE

L’uso, specie se prolungato, di questa pagina può dare origine a:

  1. Dipendenza
  2. Insonnia
  3. Bisogno di viaggiare
  4. Scambio di personalità

E nei casi più gravi:

  • Overdose di senso di libertà

In tal caso:

Ci raccomandiamo di proseguire la lettura con prudenza e di essere sotto la supervisione di un bambino e della sua immaginazione.

Altrimenti è consigliabile raddoppiare la dose.

EFFETTI INDESIDERATI

Negli studi eseguiti prima dell’immissione nel blog sono stati riscontrati raramente lievi irritazioni d’umore. Nel caso si manifestassero effetti indesiderati, anche diversi da quelli descritti, il libero viaggiatore è pregato a comunicarlo nell’apposito spazio dei commenti.

Ci scusiamo del nostro linguaggio poco forbito, poco obiettivo e a tratti pittoreschi, pertanto avvertiamo che la lettura di questo viaggio potrebbe essere romanzata (o forse no), raccontata a “fuffa”, con buchi nella trama e con assenza di serietà.

Per eventuali lamentele, effetti collaterali o bisogno di attenzione rileggere gli effetti indesiderati.

TENERE FUORI DALLA PORTATA DI QUELLI SENZA VOGLIA DI AVVENTURA

Buona lettura…

 


 



Aaah, l’estate si avvicina, il freddo è ormai alle spalle e la voglia di vacanze è sempre più incessante…

La domanda fatidica che mi pongo sempre nella primavera (portafoglio permettendo) è: cosa farò quest’anno di vacanza?

Beh, siccome non mi posso permettere chissà quale meta, devo sempre scegliere attentamente facendo occhio al budget e a non andare in un luogo che con il solo il respiro mi faccia diventare da un momento all’altro “povero”.

Dopo giornate di ricerche e consultazioni con la mia partner di viaggi (e di vita) siamo arrivati al punto che con il nostro budget si poteva fare ben poco di rilassante in qualche meta calda, ma c’era una cosa che ci frullava a tutti e due nella testa…e se per quest’anno non si facesse la tipica vacanza all-inclusive in qualche villaggio, ma si andasse a fare un viaggio “zaino in spalla” ??

(Per chi non lo sapesse, citando la tanto amata wikipedia: Backpacking è un termine inglese utilizzato anche in italiano, letteralmente, viaggiare con lo zaino, che sta a indicare un modo di viaggiare economico).

Alla fine i nostri sguardi si illuminarono e capimmo subito che questo sarebbe potuto essere un AVVENTURA!

Ma…dove?? Beh…io un idea ce l’avevo da qualche anno che frullava lì per lì nella testa…ma non avevo trovato nessuno fino ad allora ad appoggiarla, ma il mio partner d’avventura (che per praticità la chiameremo Ellie) accettò senza pensarci due volte, anche se nessuno dei due ne era minimamente informato di questa destinazione.

Ma era deciso!

…A settembre si sarebbe volato in Portogallo!!!!
Obiettivamente, chi sente mai parlare del Portogallo? Vabbè, a parte Cristiano Ronaldo e il calcio in generale? Ok, il porto…e poi? Che lì parlano portoghese e che…che…che cos’ altro???

Io non ne sapevo così tanto…lei poco più di me…(iniziamo bene eh?!)

Ottimo! Meglio così! Questa deve essere un’avventura! Poca organizzazione e tanta scoperta!!!

Ci armammo di tanta pazienza per trovare un volo low-cost e controllammo giorno per giorno qualsiasi motore di ricerca di voli aerei o siti di compagnie aeree…

Verso l’inizio di maggio riuscimmo a trovare una grande occasione!!!! Direttamente dal sito Ryanair, senza assicurazione annullamento biglietto, ma con due bagagli (non assicurati) da 15kg (ovvero i nostri fidati compagni di viaggio) pagammo sui 200€ (andata/ritorno) in due! Un’occasione che non potevamo lasciar perdere!!! Chiamai Ellie e le dissi di raggiungermi! Caricai la prepagata e mi fiondai sul sito per bloccare il volo, ma giustamente quando cercai di fare tutto veloce e sperai che andasse tutto liscio la carta non funzionò!

Ora immaginatemi in ginocchio con le braccia alzate al cielo e io che grido: Ma Perchèèèèè?!?!?! Perché tutte a meeeeeeee?!?!?(sono uno che la prende bene eh?!)

Per fortuna e ripeto, PER FORTUNA Ellie era con me e anziché tirarmi due schiaffi e lasciarmi lì a imprecare mi disse solo di stare tranquillo e di riprovare che sarebbe andato tutto bene…beh…aveva ragione…e dopo avermi rinfacciato la scenata (cosa più che lecita, ma a questo punto avrei preferito due schiaffi, sarebbero stati molto più veloci e meno dolorosi nell’animo)

procedemmo nell’acquisto…

Beh…avete mai provato quella sensazione che ti prende quando vuoi tanto fare una cosa, ma hai una paura (passatemi il termine) fottuta nel momento che la puoi fare? In quel momento dove dovresti confermare e pagare mi sono fermato a pensare per 2 minuti (che sono sembrati eterni), non so perché, ma mi chiedevo tra me e me se ne ero sicuro…

…la paura dell’ignoto…

Cavolo, non era il primo viaggio che facevo, non era la prima volta che prendevo l’aereo, ma era la prima volta che mi sentivo così…è come se avessi avuto un’esperienza extra-corporea (vabbè mo’ non esageriamo) dove vedevo l’eccitazione della mia compagna e vedevo me che stavo per prenotare un volo per una destinazione che sognavo da bambino, ma che da grande mi frenava la razionalità…ovvero, non ero mai andato in un posto senza conoscere “vita, morte e miracoli”.

La nostra fidata guida turistica!!

Per fortuna ho la compagna più empatica del mondo e con lo schioccar delle dita, dopo aver prenotato il volo, tirò fuori un pacchettino (era il mio compleanno), cosa sarà mai??

La guida Lonely Planet del Portogallo!!!

Era deciso!

Portogallo, a presto!

…….continuerà in un nuovo post, abbiate fede!

Invece per chi fosse interessato alla guida del Portogallo della Lonely Planet clicchi QUI

 

 



Booking.com


 

PARTE2 ⇒



Comments

  • Ellie
    29 gennaio 2018

    ❤️😍🎒🚶🏼‍♂️🚶🏼‍♀️

Post a Comment

You don't have permission to register

Ti Piace AllAboutMikey.com? Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutti gli articoli che escono? Allora, seguiteci su FACEBOOK e TWITTER!