Image Alt

All About Mikey

Olimpiadi Invernali, il mio minuto di gloria!

Via con il ritmo! Via con il vento! Giamaica vince! Io me lo sento!

 

Pyeongchang 2018

 

I XXIII giochi olimpici invernali sono ufficialmente aperti! (e quasi conclusi)

Aaaaah… quanti ricordi pensando alle olimpiadi invernali…

Olimpiadi Invernali, il mio minuto di gloria!

Il mio pass di Torino2006 (Bei capelli vero?)

Per chi non lo sapesse, a Torino 2006 partecipai alla cerimonia di inaugurazione, ero nel gruppo nominato “Ritmo della passione”…

Avete presente quando quegli omini vestiti di rosso formavano un cuore che pulsava, proprio all’inizio della cerimonia? Beh…tra quelle circa 500 persone c’ero anche io…io e il gruppo con cui ballavo break-dance. Eravamo stati selezionati, dopo una lunga trafila, per prendere parte a questo grande evento…potete capire quanto ne sono orgoglioso ancora adesso di tutto ciò…

Se ci penso ancora, tutto l’anno prima delle olimpiadi passato a Torino per gli allenamenti, le serate, le tante persone incontrate…

…che esperienza…

Il 2005 è stato uno degli anni più belli della mia vita…ero giovane e stavo per fare una cosa che sarebbe rimasta nella storia dello sport…si, lo so che non c’ero solo io, c’erano altre migliaia di persone in quella cerimonia…

…ma io c’ero!

Ricordo ancora la selezione, il nervosismo che ho avuto, quasi a farmi prendere dall’emozione e rischiare di non farmi prendere… Ricordo le prime prove-allenamento, ovviamente il tutto segreto, nei capannoni dell’ex Ilva di Nichelino (sopratutto la fatica a raggiungere il posto eheh)…

A pochi giorni dalla cerimonia, durante una pausa dalle prove, facemmo una gara con il mio gruppo, consisteva nel cercare di alzare il martello appoggiato sull’incudine, in mezzo al palco dello spettacolo…con due mani faticavamo, tutti…poi arrivò Jury (Chechi), con nonchalance, sollevò il martello con una mano e fece l’occhiolino a modi “così si fa”…il tutto mentre noi gareggiavamo…ebbene si…(se mai stai leggendo, Jury è stato un onore parlare con te!)

Ricordo la brutta figura fatta con Stefania Belmondo, seduti sulla gradinata dello stadio, il giorno delle prove generali…beh…li non riconoscendola ci siamo messi a parlare sugli sport invernali…io le dissi che li odiavo…sopratutto gli sci… Immaginatevi la scena io che le parlavo ed un mio amico che mi faceva segni di smettere (giustamente non lo calcolavo)…Beh dai…lei l’ha presa sul ridere…eheh…

Ogni volta che mi metto a pensare a tutte queste cose, mi reputo una delle persone più fortunate del mondo, ho potuto partecipare ad una cosa “più grande di me” e sopratutto posso raccontarlo!

Che ricordi…

C’è un film che mi fa tornare a rivivere ancora un po’ di quelle sensazioni…

Un film che parla di una nazione che nessuno si sarebbe mai immaginato potessero partecipare ai giochi olimpici invernali di Calgary 1988.

Avete capito di quale film parlo???

 

La Walt Disney presenta:

COOL RUNNINGS-QUATTRO SOTTOZERO

Occhio agli spoiler!

Olimpiadi Invernali, il mio minuto di gloria!

Locandina Cool Runnings

 

Cast:
  • John Candy: Irving ‘Irv’ Blitzer
  • Leon Robinson: Derice Bannock
  • Doug E. Doug: Sanka Coffie
  • Malik Yoba: Yul Brenner

Regia di Jon Turteltaub

 

Il film, basato su una storia vera, narra le vicende di Derice Bannock e del suo grande sogno di partecipare alle XXIV Olimpiadi (estive) di Seul come velocista nei 100 metri piani.

Dopo tutto l’anno passato ad allenarsi duramente, Derice, partecipa alle gare di selezione, dalla quale usciranno i quattro atleti che rappresenteranno la Giamaica alle olimpiadi, ma durante la gara, un altro concorrente (Junior Bevil) inciampando fa cadere oltre a Derice un altro concorrente, Yul Brenner.

Dopo aver tentato invano di far ripetere la gara, Derice viene a conoscenza che in città c’era un ex campione olimpico americano di bob a 4 (Irving ‘Irv’ Blitzer), amico di suo padre. Non conoscendo la disciplina, tenta più volte di convincerlo ad insegnargli ad andare sul bob, fino a farlo accettare.

Ma il problema è: Dove trovare gli altri 3 giamaicani per il bob a 4?

Chi se non Yul Brenner e Junior Bevil (gli altri due velocisti caduti durante la qualificazione) e Sanka Coffie, miglior amico di Derice.

Dopo essersi procurati il bob e dopo incessanti allenamenti, il team giamaicano dovranno affrontare tante avversità, dalla qualificazione al disprezzo delle altre nazioni partecipanti.

Cosa succederà alla squadra di Derice & co.?

Riusciranno a qualificarsi ai Giochi Olimpici Invernali di Calgary del 1988?

Riusciranno a vincere qualche medaglia?

E soprattutto, cosa nasconde l’oscuro passato di Irving ‘Irv’ Blitzer?

Non vi resta che guardarlo!

(Per chi fosse interessato a reperire il film, lo può trovare cliccando QUI)

Tornando a noi…

Come già detto, sono molto legato alle olimpiadi invernali, ogni volta mi tornano in mente tutte le cose successe…

Erano le prime esperienze fuori casa e stavo facendo una cosa che sarebbe entrata nella storia…

Tutti quei treni presei, tutte le ore passate ad allenarmi, tutto quel sudore, tutte quelle ore insonni passate insieme agli amici di una vita, tutti quei piccoli momenti passati “dietro le quinte” del grande spettacolo…le porterò con me per sempre…

Nessuno ci avrebbe scommesso su una mia partecipazione alla cerimonia d’apertura, nessuno ci credeva…

…nessuno…

E come Derice, non sapete che orgoglio ho avuto ad essere lì, a partecipare ad un evento irripetibile, in mondo visione…Io c’ero!

Le olimpiadi invernali sono entrate nella mia vita quasi per caso, più o meno come è successo al team giamaicano…

…e questo caso ci ha regalato un sogno!


CURIOSITA’ (Tra film e realtà):

  • Il team originale era composto da: Devon Harris, Dudley Stokes, Michael White, Samuel Clayton, tutti militari eccetto Samuel Clayton che era un ingegnere ferroviario.
  • L’idea di creare la squadra fu di due statunitensi, George Fitch e William Maloney
  • Il motto della squadra di bob giamaicana è “The Hottest Thing on Ice” (“La cosa più calda sul ghiaccio”)
  • Jazmine Fenlator-Victorian, bobbista americana, nel 2015 ottenne la cittadinanza giamaicana (avendo il padre di tale origine) e quest’anno (2018) parteciperà alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang rappresentando il paese caraibico

 

Post a Comment

You don't have permission to register

Ti Piace AllAboutMikey.com? Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutti gli articoli che escono? Allora, seguiteci su FACEBOOK e TWITTER!