Image Alt

All About Mikey

Scoprire di essere Il Predestinato

Scoprire di essere Il Predestinato

“Ci sono 35 pagine e 124 illustrazioni in media in un fumetto.

Una singola edizione oscilla dal valore di 1 dollaro a più di 140000.

172000 fumetti sono venduti negli Stati Uniti ogni giorno.

Più di 6278000 ogni anno.

Il collezionista medio di fumetti ha 3312 fumetti e spenderà approssimativamente un anno della sua vita leggendo.”



Vi chiedete questa frase che cosa ha a che vedere con i film? Andiamo per gradi…

Per ora ditemi, chi di voi vorrebbe essere stato il personaggio di un fumetto? Non per forza essere il protagonista, anche essere l’antagonista ha il suo perché o essere la spalla comica dell’eroe o essere coloro che vengono salvati…lo avete desiderato vero?

Ci sono migliaia di eroi e migliaia di storie a cui si può andare a “spulciare”…di sicuro qualcuno o qualcosa vi ha appassionato più di altro…anche se non avete letto fumetti, ma visto qualche cinecomic…ormai siamo invasi da supereroi, quasi come fossimo tutti noi a dover esser salvati da qualcosa…forse dalla monotonia…



Come detto qualche articolo fa, una delle mie tante passioni oltre al cinema sono i fumetti…beh, questa volta ci vado a nozze!

Una di queste sere, una delle tante in cui la mia insonnia la fa da padrona, riprovai ad accendere Netflix dopo qualche giorno di suo malfunzionamento e notai un film riguardante il genere fumettesco/supereroi…

No no…questa volta niente Marvel o Dc, è un film che all’inizio del nuovo millennio mi appassionò notevolmente e che un anno fa ne fecero il sequel…anche se molti non lo sanno…

E qui torniamo alla domanda iniziale, cosa c’entra quella frase con il film?

Beh…è l’incipit del film di cui voglio parlarvi…

 

LA BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA

PRESENTA:

Unbreakable – Il predestinato

Scoprire di essere Il Predestinato

Locandina di “Unbreakable – Il predestinato”

(Per chi fosse interessato a vedere il film lo puo trovare cliccando QUI)

 

Interpreti e personaggi:

  • Bruce Willis: David Dunn
  • Samuel L. Jackson: Elijah Price
  • Robin Wright Penn: Audrey Dunn
  • Spencer Treat Clark: Joseph Dunn
  • Michael Kelly: Dottor Dubin

Regia di: M. Night Shyamalan

 

 

PER NON ROVINARVI LA VOSTRA ESPERIENZA VISIVA CON QUESTO FILM MI SENTO IN OBBLIGO DI DIRVI: ATTENZIONE, DA QUI IN POI POTREBBERO ESSERCI SPOILER!

 



Dopo un incidente ferroviario, David Dunn si risveglia in un ospedale e viene messo subito al corrente di essere l’unico sopravvissuto nel disastro, ma la cosa che rende increduli i medici non la sua sopravvivenza, ma la sua completa incolumità…

Pochi giorni dopo, dopo aver partecipato al funerale delle vittime del disastro, David nota un biglietto sulla sua macchina con su scritto: “Quanti giorni della tua vita sei stato malato?” e un indirizzo.

Scoprire di essere Il Predestinato

David dopo l’incidente ferroviario

David si pone questa domanda nei giorni seguenti e constando che ne lui, ne i suoi cari e nemmeno il suo capo ricordano quand’è l’ultima volta che si è ammalato (o se si è mai ammalato), decide di recarsi insieme al figlio Joseph all’indirizzo posto sul biglietto.

Qui David incontra Elijah Price, un uomo affetto da osteogenesi imperfetta, malattia genetica che lo espone a multiple fratture per via delle ossa fragili. Elijah, soprannominato in gioventù “uomo di vetro” è un grande estimatore e studioso dei fumetti e rivela la sua teoria a David, ovvero che se esiste un uomo con una malattia come la sua, deve esserci per forza una controparte capace di uscire illesa da un disastro come è successo a lui, indistruttibile proprio come gli eroi dei fumetti.

 

Elijah avrà ragione su di David o sarà solo un pazzo visionario?

Nella vita vera, esistono gli eroi?

E se esistono gli eroi, esistono anche le loro nemesi?

 

Questo film ci fa porre proprio queste tre domande, ma secondo voi esistono davvero gli eroi o è solo un’esclusiva dei fumetti?

Il regista M. Night Shyamalan, a mio parere, fa un eccellente lavoro con questo film entrando nella emotività dei personaggi, facendoci vedere e capire il perché di certe scelte, come il malessere di David dovuto alla routine della vita e per un matrimonio in crisi o il perché Elijha è ossessionato sua ricerca della sua controparte. Questo film, a mio parere, lo preferisco a molti di quelli che ultimamente ci stanno “bombardando” al cinema e tv…

Scoprire di essere Il Predestinato

Elijah e David

…e pesare che una volta era un genere di nicchia…

Sarà per la sua struttura o davvero per il fatto che vedi le debolezze che potrebbe avere un supereroe moderno, soprattutto non sapendo di esserlo, sempre se lo è…o comunque sia, fa vedere di più il lato umano che quello dell’eroe…

Quasi tutti i film di M. Night Shyamalan mi sono piaciuti davvero tanto, basta pensare a The Sixth Sense – Il sesto senso (sempre con un’interpretazione magistrale di Bruce Willis) o a Signs con Mel Gibson…si dico quasi tutti perché solo un film non mi è andato giù… After Earth…dai ti immagini di andare a guardare un grandioso nuovo film con Will Smith e poi…lo vedi sono per poco più di 10 minuti…e no, suo figlio come attore non mi va a genio…oh, son gusti…

Comunque sia, a parer mio è stato fatto un eccellente lavoro e con Samuel L. Jackson e Bruce Willis che come duo cinematografico è sempre una bomba, come visto già cinque anni prima con Die Hard – Duri a morire.

 

Unbreakable – Il predestinato ve lo consiglio vivamente, soprattutto se come me amate anche i fumetti oltre il cinema…questo film vi entrerà nel cuore…

E se anche voi credete che nel mondo i Supereroi esistono davvero, forse sarete d’accordo con Elijah Price quando spiega la sua teoria a David Dunn:

“Ho studiato a fondo il fumetto come forma espressiva. Ho passato un terzo della mia vita in un letto di ospedale senz’altro da fare che leggere. Ritengo i fumetti il nostro ultimo legame con una maniera antica di tramandare la storia. Gli egiziani disegnavano sui muri. C’è ancora nel mondo chi tramanda la conoscenza attraverso forme pittoriche. I fumetti potrebbero essere una forma di cui qualcuno in qualche luogo ha avuto percezione o esperienza. In seguito quelle esperienze e quella storia stritolavano la loro macchina commerciale e sono state resi avvincenti, vivacizzate, trasformate in vignette per la vendita.

Questa città ha visto la sua parte di disastri. Ho guardato le conseguenze di quell’incidente aereo, la carneficina di quell’hotel in fiamme. Ho guardato i notiziari aspettando di sentire una ben precisa combinazione di parole, ma sempre inutilmente, finché un giorno ho visto un servizio su un grave incidente ferroviario, e le ho sentite. “C’è stato un solo superstite ed è rimasto miracolosamente incolume”.

Ho una malattia chiamata osteogenesis imperfecta. È un disordine genetico: non produco molto bene un certo tipo di proteine e questo mi provoca una ridotta densità ossea. Ossa molto facili da rompere. Ho subito 54 fratture nella mia vita, ho la forma più lieve di questo disordine, il tipo 1. C’è il tipo 2, il tipo 3, il tipo 4. Quelli che hanno il tipo 4 non durano molto a lungo. E poi all’improvviso mi è venuto in mente… Se esiste una persona come me nel mondo, ad una estremità dello spettro, non può esistere qualcun altro che sia l’opposto di me all’altra estremità? Uno che non si ammali mai, che non si faccia male come succede a tutti noi. E lui, probabilmente, neanche ne è consapevole. Il genere di persona che quei racconti descrivevano. Una persona mandata qui… a proteggere tutti noi. A difenderci.”

 

Voi cosa ne pensate? I Supereroi esistono o è solo un’esclusiva dei cinecomics?

Dite la vostra nei commenti o su Facebook o Twitter!




CURIOSITA’
  • Nel 2017 è uscito Split, film ambientato nello stesso mondo di Unbreakable – Il predestinato
  • Il regista ha dichiarato che il personaggio di Split, Mc Avoy, era già presente come ruolo minore nella sceneggiatura iniziale di Unbreakable, poi fu tagliato decidendo, come gia sappiamo, di dedicarci un film intero.
  • Shyamalan ha da poco dichiarato che il 18 gennaio 2019 uscirà nelle sale Glass, sequel dei film Split e Unbreakable (Che Glass sia un chiaro riferimento a L’uomo di vetro? Non ci resta che andare al cinema a scoprirlo!).
  • Il film è stato girato in ordine cronologico, per far sì che gli attori seguissero lo stesso percorso emotivo dei personaggi.
  • Con un budget di circa 70mln di dollari il film ne incassò più del triplo, ovvero 250mln.
  • Tra l’altro…mi è appena venuto in mente che oggi(ieri) è il compleanno di Bruce Willis…Happy Bday Bruce!

Comments

  • Giulia
    21 marzo 2018

    Non sono un amante dei fumetti, il film però è molto bello e devo dire che questo articolo è davvero molto ben fatto complimenti

  • Valentina
    21 marzo 2018

    Articolo molto interessante poi amo molto i fumetti *.*

Post a Comment

You don't have permission to register

Ti Piace AllAboutMikey.com? Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutti gli articoli che escono? Allora, seguiteci su FACEBOOK e TWITTER!